ArtePadova ritorna dal 15 al 18 novembre 2019 e festeggia le 30 edizioni

Anche quest’anno i Padiglioni 1, 7 e 8 di Padova Fiere saranno animati dalla 30ª edizione di ArtePadova, una tra le più longeve manifestazioni nel mondo dell’Arte in Italia, che avrà luogo dal 15 al 18 novembre 2019.

 

Quattro giorni all’insegna dell’arte, con oltre 15.000 opere in mostra su 28.000 mq di superficie, la partecipazione di oltre 300 espositori e una media di 26.000 visitatori per anno, in uno dei distretti fieristici più produttivi d’Europa dalla forte risonanza nazionale e internazionale.

 

ArtePadova si caratterizza per riuscire a coniugare il mercato dell’arte moderna e contemporanea presentando ogni anno un’ampia rosa di artisti selezionati fra le migliori firme italiane e straniere, in un valzer di correnti artistiche che vanno dal Futurismo all’Informale, dall’Arte Zero alla Pop Art sino all’Arte Concettuale e all’Arte Povera. Anche quest’anno la kermesse permetterà un’ampia varietà di scelta per tutti i visitatori.

 

Per i collezionisti che vogliono puntare sui cavalli vincenti, la mostra presenterà una selezione di grandi interpreti dell’arte italiana del ‘900, come Lucio Fontana, Mario Sironi, Achille Perilli, Arnaldo Pomodoro, Piero Manzoni, Mimmo Rotella, Mario Schifano, Emilio Isgrò, Agostino Bonalumi, Carla Accardi, Tano Festa, Franco Angeli, Michelangelo Pistoletto e il fenomeno Alighiero Boetti, per citarne solo alcuni.

 

Per chi invece è interessato al cosiddetto “oceano blu” del mercato, la kermesse proporrà artisti dalle quotazioni sempre più in ascesa fra cui Paolo Cotani, Beatrice Gallori e Tino Stefanoni.

 

ArtePadova già in passato si è infatti distinta per saper intercettare le nuove tendenze del mercato, ad esempio lanciando il gruppo d’avanguardia giapponese Gutai, di cui anche quest’anno si potranno ammirare opere selezionate, ma anche promuovendo i Maestri dell’Estroflessione come Enrico Castellani, Agostino Bonalumi, Giuseppe Amadio e Turi Simeti, i cui lavori saranno anch’essi presenti in questa imminente edizione.

 

Non solo firme nazionali ma anche internazionali, come quella di Nobuyoshi Araki, considerato il più spregiudicato e osannato fotografo contemporaneo giapponese.

 

ArtePadova non è solo un importante palcoscenico per artisti affermati o che si stanno affermando, ma anche per talenti emergenti che saranno presenti nella sezione Contemporary Art Talent Show, riservata a gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi che presentino opere d’arte dal costo inferiore ai 5000 euro, arricchita quest’anno dal Premio C.A.T.  e dalla 3^ edizione del Premio Mediolanum, confermando ancora una volta il primato di ArtePadova nella promozione del domani dell’arte.

 

Una rassegna arricchita da eventi collaterali, un vivace calendario di incontri, conferenze e performance dal vivo, attesa ogni anno da un numero considerevole di operatori, visitatori, investitori e collezionisti provenienti da ogni angolo d’Italia ed Europa che porterà questa edizione ad essere oltre che terreno di scambio anche terreno di semina e fermentazione di idee, progetti, conoscenze, abitudini consolidate e nuove rivolte al prodotto artistico.

 

Per visitare ArtePadova è possibile scaricare il BIGLIETTO RIDOTTO SPECIALE A 1€ compilando il form all’indirizzo: http://www.artepadova.com/biglietto-ridotto/

 

 

ORARI        

da venerdì 15 a domenica 17 novembre dalle 10.00 alle 20.00

lunedì 18 novembre dalle 10.00 alle 13.00

 

DOVE

Quartiere Fieristico di Padova PAD. 1,7, 8

INGRESSI

Via Niccolò Tommaseo ACCESSI AI PAD. 7 e 1

Via Rismondo, Gate L Park Nord ACCESSO PAD. 8

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
NORD EST FAIR SRL

Via A. Costa, 19 – 35124 Padova
Tel (+39) 049 8800305
Fax (+39) 049 8800944
E-mail giulia@fierenef.com

 

www.artepadova.com

 

Follow us on Facebook:

https://www.facebook.com/ArtePadovaOfficialPage/

https://www.facebook.com/events/1466867556767472/

Twitter: @ArtePadova

 




ArteBari, 1a edizione dal 4 al 6 Maggio 2019!

     

La prima edizione di ArteBari andrà in scena dal 3 al 6 maggio 2019 negli storici padiglioni 18/19/20 della Nuova Fiera del Levante, vero e proprio cuore pulsante della città di Bari e grande punto di riferimento per tutto il sistema economico mediterraneo.

La scelta di Bari quale sede di una nuova rassegna fieristica dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea non è casuale: grazie alla sua posizione strategica sull’Adriatico serve comodamente il centro e il Sud Italia; non solo, la città di San Nicola si colloca all’interno di un territorio culturalmente ricchissimo che affonda le sue radici nella civiltà Classica e in un collezionismo d’arte di tradizione secolare.

ArteBari presenterà al suo esordio una selezione tra le più importanti gallerie di arte moderna e contemporanea in Italia, proponendosi al pubblico come una grande mostra d’arte in cui i visitatori potranno trovare, in un’unica vetrina, sia opere dei più grandi nomi dell’arte moderna e contemporanea, ormai garanzie nel mercato a livello internazionale, sia opere dei nuovi talenti emergenti e indipendenti in forte ascesa, cui guardano con interesse investitori e collezionisti. Per questo motivo ArteBari dedicherà un’intera sezione all’arte emergente: Contemporary Art Talent Show, ovvero un palcoscenico importante per artisti indipendenti, spazi e progetti innovativi che avranno così la possibilità di promuoversi in un contesto fieristico dinamico e importante, confrontandosi non solo con il “grande pubblico”, ma anche con qualificati professionisti del settore.

Alla proposta espositiva si affiancherà un importante calendario di eventi, conferenze e incontri.

 

Orari:
Sabato 4 e Domenica 5 maggio dalle ore 10.00 alle ore 20.00
Lunedì 6 maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00
Inaugurazione su invito Venerdì 3 maggio alle ore 18.00

 

Dove:

Pad. 18/19/20 Nuova Fiera del Levante

Lungomare Starita, 4 – Bari

La Fiera del Levante è ubicata in posizione strategica, sul lungomare di Bari, nei pressi del Porto. È raggiungibile in soli 10 minuti dall’aeroporto, dalla stazione ferroviaria centrale e dai principali raccordi autostradali. Dispone di ampi parcheggi interni ed esterni ed è ben servita dai mezzi di trasporto pubblici.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

NORD EST FAIR SRL

Via A. Costa, 19 – 35124 Padova

Tel: 049 8800305

Fax: 049 8800944

E-mail: giulia@fierenef.com

 

Sito: www.artebari.it




NEF ammessa al bando Regione Veneto POR FESR 2014-2020

La società Nord Est Fair Srl ha realizzato il progetto “Soluzioni per la certificazione delle opere d’arte tramite la tecnologia Blockchain” finanziato con Decreto del Dirigente dell’Area Gestione FESR n. 89 del 6 giugno 2018 nell’ambito del “Bando per il sostegno all’acquisto di servizi per l’innovazione da parte delle PMI” POR FESR 2014-2020, Asse 1. Azione 1.1.2. di cui alla Delibera n. 1848 del 14 novembre 2017.

Il progetto proposto ha consentito di attivare processi di progettazione e sperimentazione di soluzioni innovative legate al commercio on line delle opere d’arte, garantendo la tracciabilità e la tutela del trasferimento di proprietà delle stesse.

Il contributo pubblico di cui beneficia l’operazione è pari a € 17.500,00




ArteVicenza, la seconda edizione dal 6 al 9 aprile 2018 presso il quartiere fieristico di Vicenza

Nord Est Fair, già organizzatore di eventi quali ArtePadova, ArteGenova, e ArtParma Fair, è lieta di presentare un altro grande successo nel territorio veneto.

La seconda edizione di ArteVicenza andrà in scena dal 6 al 9 aprile 2018 nel quartiere fieristico di Vicenza, nel nuovo e avveniristico padiglione 7, inaugurato nel 2014. Considerato il polo più importante a livello mondiale per il settore dell’oreficeria, la Fiera di Vicenza ha da tempo allargato la sua proposta fieristica con altri eventi dedicati al Lifestyle e al settore lusso con importanti manifestazioni di riconosciuta fama internazionale.

ArteVicenza presenterà una selezione tra le più importanti gallerie di arte moderna e contemporanea in Italia, proponendosi al pubblico come una grande mostra d’arte in cui i visitatori potranno trovare, in un’unica vetrina, sia opere “firmate” dai più grandi nomi dell’arte moderna e contemporanea, sia opere dei nuovi talenti contemporanei in ascesa, cui guardano con interesse investitori e collezionisti. Sarà così possibile passeggiare tra assoluti e intramontabili capolavori dell’arte quali: Accardi, Afro, Arman, Baj, Balla, Boetti, Burri, Carrà, Christo, Clemente, De Chirico, De Pisis, Dorazio, Fontana, Guttuso, Haring, Hartung, Klee, Magritte, Mathieu, Matta, Morandi, Picasso, Pistoletto, Rosai, Rotella, Santomaso, Sassu, Schifano, Sironi, Soffici, Soldati, Tamburri, Vasarely, Vedova, Warhol, Wesselmann e molti altri. A completare l’offerta culturale dell’evento fieristico, torna Contemporary Art Talent Show con una ricca sezione dedicata all’arte emergente ed accessibile, adatta a tutte le tasche.

Inoltre da quest’anno la fiera amplierà ulteriormente la sua offerta lanciando la mostra mercato Antiquaria Vicenza, il nuovo appuntamento nordestino dedicato ai collezionisti, agli appassionati, ma anche ai “curiosi” che si affacciano per la prima volta al mondo dell’antiquariato. Un format rinnovato e dinamico all’interno degli spazi di ArteVicenza, un allestimento luminoso e contemporaneo ad esaltare le bellezze dell’arte antica. Nord Est Fair leader nel settore fieristico da oltre trent’anni, conferma così il suo forte impegno nell’antiquariato sul territorio veneto.

La scelta di Vicenza quale sede di una rassegna fieristica dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea non è casuale, forte di un territorio artisticamente ed economicamente fiorente. Il capoluogo berico è meta di turismo culturale con flussi nazionali ed internazionali, collocata strategicamente in un territorio ricco di proposte culturali, bellezze naturali, risorse produttive ed enogastronomiche. Universalmente conosciuta come “la città del Palladio” – dal nome dell’architetto Andrea Palladio che qui realizzò numerosi edifici nel tardo rinascimento, Vicenza è stata dichiarata nel 1994 Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Economicamente la città è tra i più importanti centri industriali italiani, con un elevato reddito pro capite nonché cuore di una provincia costellata di piccole e medie imprese il cui tessuto produttivo registra da anni il terzo posto in Italia per fatturato nelle esportazioni, trainate soprattutto dal settore metalmeccanico, tessile e orafo. Quest’ultimo raggiunge nel capoluogo berico oltre un terzo del totale delle esportazioni di oreficeria, facendo di Vicenza la capitale italiana della lavorazione dell’oro.

Le statistiche che prendono in esame i principali indicatori economici vedono la città berica, insieme alla sua provincia, collocarsi in posizioni di eccellenza. Nell’export, Vicenza raggiunge il terzo posto tra tutte le province italiane. Quest’area si colloca alle spalle di Milano, capitale finanziaria per eccellenza, e di Torino.

Per qualsiasi informazione su ArteVicenza siete pregati di contattare la segreteria organizzativa:

 

NEF Nord Est Fair srl

Via A. Costa, 19

Padova, PD 35124

+39 049 8800305

giulia@fierenef.com

 

DATA

6/9 aprile 2018

 

PREVIEW AD INVITI

giovedì 5 aprile dalle ore 18.00

 

ORARI

da venerdì 6 a domenica 8 aprile dalle 10.00 alle 20.00

lunedì 9 aprile dalle 10.00 alle 13.00

 

DOVE

Quartiere Fieristico di Vicenza

via dell’Oreficeria 18 – 36100 Vicenza

PADIGLIONE  7

Parcheggi:

http://www.aimmobilita.it/it/fieradivicenza/parcheggio_car_park_fiera

http://www.aimmobilita.it/it/fieradivicenza

 

TITOLI D’INGRESSO

Biglietto intero: € 5,00

Biglietto ridotto: € 3,00

Riservato a gruppi (minimo 10 persone), Forze dell’Ordine, persone over 65, agli studenti (gli interessati dovranno presentarsi alla biglietteria muniti di documento per l’accertamento dell’appartenenza ad una delle categorie di utenza dianzi individuate e di un documento di riconoscimento personale), ai diversamente abili (l’accompagnatore ha diritto all’ingresso omaggio), ai ragazzi dagli 11 ai 17 anni.

Biglietto ridotto speciale: € 1,00

Riservato ai possessori di Carta Feltrinelli, ai soci FAI, Arci, Touring Club, DLF, AICS, CSEN, CRAAL, Università Popolare di Padova, Centro ZIP.

Gli interessati dovranno presentarsi alla biglietteria muniti di documento per l’accertamento dell’appartenenza ad una delle categorie di utenza dianzi individuate e di un documento di riconoscimento personale

Ingresso gratuito: Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 10 anni compresi, e per tutte le scolaresche, compresi gli accompagnatori, previa richiesta alla Segreteria Organizzativa via mail o fax

NB: Nel quartiere è consentito l’ingresso agli animali di piccola taglia al guinzaglio e di media e grande taglia al guinzaglio con la museruola.

SETTORI

Arte Moderna e Contemporanea; Antiquariato; Contemporary Art Talent Show, librerie ed editoria d’arte




DAL 17 AL 25 MARZO TORNA IN FIERA “ANTIQUARIA” PADOVA

TRA I PEZZI UNICI SPICCANO LE OPERE DI CORCOS ED UN’INTERA PERSONALE DEDICATA ALLA FAMIGLIA CIARDI

Per la sua 34esima edizione, Antiquaria propone un viaggio nell’arte dal Rinascimento al Novecento: moltissimi i quadri esposti, ma non mancherà spazio per l’arredo, i gioielli e per le proposte di arte moderna e contemporanea

 

Aprirà sabato 17 marzo la 34esima edizione di “Antiquaria Padova”, la mostra mercato dedicata all’antiquariato che è diventata, negli anni, un punto di riferimento per gli appassionati e i collezionisti di tutto il NordEst.

Quest’anno, l’evento propone ai visitatori un viaggio nell’arte antica, dal Rinascimento al Novecento: a raccontare l’evoluzione del gusto e degli stili ci saranno numerose opere pittoriche di grande valore, ma anche oggetti d’arredamento, arazzi e gioielli.

Tra i numerosi pezzi di gran pregio, si segnalano in particolare due opere di Corcos: un’elegante “Dama in rosa” (Parigi, 1988) e “Stelle e Piero” (Siena, 1989). La Galleria “Arte Cesaro”, poi, presenterà un’esposizione interamente dedicata alla famiglia dei pittori Ciardi. Grande attenzione è stata dedicata anche ai pittori padovani, tra cui Antonio Zanchi e Oreste da Molin.

I NUMERI

 

Circa un centinaio gli espositori, per un numero elevato di pezzi rarissimi, considerando anche l’oggettistica in argento, i gioielli  e i pregiatissimi mobili antichi.

 

LE OPERE

Grande spazio avrà come sempre la pittura, con autentici pezzi da museo: l’opera di Vittorio Corcos Stelle e Piero (in vendita presso Phidias Antiques) è stata esposta alla Mostra Antologica “Vittorio Corcos. Il fantasma e il fiore” (1997), al Museo Fattori di Livorno, poi proseguita alla GAM di Firenze. L’altro Corcos si trova nello spazio espositivo di Leandro Mason, ed è un capolavoro dell’artista delle “joelis femmes”: Elegante dama in rosa, dipinto a Parigi nel 1988.

Da non perdere, poi, l’importante esposizione interamente dedicata alla famiglia veneziana dei pittori Ciardi: il padre Guglielmo (1842-1917) e i figli Beppe (1875-1932), ed Emma (1879-1933). Le opere esposte saranno una ventina tra cui tre grandi Marine di Beppe Ciardi, alcuni dipinti di Guglielmo Ciardi tra cui spicca Mulino sul Sile e alcune vedute di Venezia di Emma Ciardi. Verranno presentate inoltre quattro opere inedite relative ai viaggi all’estero di Emma e Guglielmo.

 

Si segnala inoltre lo straordinario dipinto del grande pittore padovano Oreste da Molin (Piove di Sacco 1856-1921) Diurnisti a due lire datato 1895. Fu esposto alla Prima Esposizione Internazionale d’Arte della città di Venezia nello stesso anno, con grande successo di critica e pubblico. Il dipinto entrò poi nella collezione del Barone Mario Confalonieri, che lo acquistò dallo stesso artista per 3mila lire. L’opera è stata anche esposta nel Museo di Piove di Sacco (paese natale del pittore) durante la grande esposizione commemorativa del 2006. Tra le opere dei padovani, anche una Maddalena di Antonio Zanchi, già esposta a Barcellona (“Jardì d’Eros”) nel 1999

 

Ampio spazio avrà, come sempre, anche l’arredo, con antiche credenze e trumeau, preziose specchiere veneziane, splendidi arazzi e tappeti pregiati, e ancora argenti settecenteschi di grande valore, sculture lignee di Brustolon, opere marmoree, vasi Gallé, vetri Daum e cornici di diverse epoche.

 

Di sicuro intesse anche la sezione dedicata al gioiello, con una presenza davvero qualificata di espositori provenienti da tutto il panorama nazionale: l’offerta – che contempla tanti pezzi unici di straordinaria fattura artigianale – va dalle parure d’epoca déco ai bracciali anni quaranta.

 

Tutti i pezzi esposti (siano dipinti, mobili o gioielli) sono unici e, per lo più, di grande valore artistico ed… economico. Ma non mancherà tuttavia una selezione (in particolare fra l’oggettistica) di offerta destinata a tutte le tasche, per permettere anche a giovani coppie ed appassionati con minore capacità di spesa di aggiudicarsi qualcosa di unico e originale.

 

“Antiquaria Padova”, infine, apre le porte anche all’arte moderna e contemporanea: saranno infatti presenti una rosa di gallerie partecipanti ad ArtePadova, manifestazione fieristica importantissima a livello nazionale ed internazionale, che quest’anno giunge alla sua 29esima edizione. Antico e Moderno, così, si fondono in una commistione armoniosa e originale, la stessa che si trova anche nelle case di molti appassionati che, con maestria e buon gusto, sanno accostare stili e colori molto diversi e, proprio per questo, impareggiabili nel loro insieme.

 

 

 




ArtParmaFair – edizione primaverile

La Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea torna per due weekend consecutivi: 3 – 4 e 9 – 10 – 11 marzo 2018

Dopo il successo dell’edizione autunnale, torna l’8ª edizione di ArtParma Fair, la fiera dedicata all’Arte Moderna e Contemporanea, che si svolgerà per due weekend consecutivi nelle date 3 – 4 e 9 – 10 – 11 marzo 2018 presso il quartiere fieristico parmense (Padiglione 7), in concomitanza con Mercanteinfiera, la più grande fiera dell’antiquariato d’Europa che conta decine di migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia e dall’estero e Italian Golf Show, visitabili con un unico biglietto d’ingresso.

Con oltre 80 espositori, la manifestazione si caratterizza per essere un’importante palcoscenico sia per le firme di prestigio che per le emergenti. Molto più dunque di una mostra-mercato di Gallerie, ma una ragionata e analitica vetrina di tutte le correnti artistiche più influenti o emergenti – dal Futurismo all’Astrattismo e Metafisica, dalla Pop Art all’Informale sino all’Arte concettuale – con un focus speciale posto proprio sulle ultime tendenze e sugli artisti che meglio le rappresentano.

Il tutto senza mai perdere di vista e dimenticare l’importanza dell’Arte in senso tradizionale.

ArtParma Fair rappresenta un importante momento di scambio e di confronto tra galleristi e pubblico, un appuntamento per i collezionisti alla ricerca dell’opera su cui fare investimento, un’occasione per esperti del settore alla ricerca di nuovi talenti.

Talenti che saranno presenti nella sezione Contemporary Art Talent Show, il progetto di Arte Under 5000 Accessibile di Nord Est Fair, riservato a gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi che presentino opere d’arte dal costo inferiore ai 5000 euro.
Contemporary Art Talent Show è un’immensa opportunità per tutti gli artisti emergenti che ambiscono a entrare e affermarsi nel mercato dell’arte, godendo del feedback mediatico che solo le grandi fiere assicurano.

In più, ArtParma Fair propone anche in questa edizione una variegata ed esaustiva panoramica di eventi collaterali, un’occasione per investire su talento e creatività e dare corpo a un collezionismo colto e sofisticato, per porre sotto la lente d’ingrandimento modi nuovi di fare arte, soluzioni innovative e installazioni inconsuete.

La folta platea di Gallerie d’Arte riunite dall’Italia, riporta la città emiliana ad essere centro di gravità delle più autorevoli correnti della pittura, del design, della fotografia, delle arti grafiche e scultoree.

 

DATE E ORARI

sabato 3 marzo – domenica 4 marzo 2018

dalle 10.00 alle 19.00

venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 marzo 2018

dalle 10.00 alle 19.00

SETTORI
Arte Moderna e Contemporanea; Contemporary Art Talent Show

DOVE

Quartiere Fieristico di Parma, PAD. 7

INDIRIZZO

Viale delle Esposizione 393/A, Parma (PR), Italia

TITOLI D’INGRESSO

Biglietto intero: € 10,00

COLLEGAMENTI

AUTO: dall’uscita dell’autostrada (A1) si raggiunge direttamente e rapidamente Fiere di Parma grazie all’arteria complanare che la collega direttamente con il casello autostradale. Milano, Bologna, Verona distano circa un’ora di macchina. Firenze, Padova, Torino e Genova poco più. Grazie alla tangenziale di Parma, le cittadine termali di Salsomaggiore e Tabiano sono facilmente raggiungibili. Il quartiere fieristico dispone di oltre 9000 posti auto.

AEREO: l’aeroporto “Giuseppe Verdi” di Parma è adiacente alla struttura fieristica ed ha collegamenti diretti con Londra Stansted (Ryanair), Malta (Air Malta), Trapani (Ryanair).

Info: tel. +39 0521 9515 – www.parma-airport.it

Parma è raggiungibile inoltre dagli aeroporti Milano Malpensa (180 km), Milano Linate (120 km), Verona Aeroporto Valerio Catullo (150 km), Bologna Aeroporto Guglielmo Marconi (90 km).

TRENO: la stazione ferroviaria di Parma si trova lungo l’importante direttrice Milano – Roma e tra gli interscambi delle linee ferroviarie che servono tutto il Nord Italia.

Per informazioni: www.trenitalia.it

Per i viaggiatori ITALO TRENO in arrivo alla stazione Reggio Emilia AV, è previsto il servizio ITALOBUS. Per informazioni www.italotreno.it

AUTOBUS: un comodo servizio autobus collega la Stazione Centrale ed il centro città con il Quartiere fieristico, consentendovi di risparmiare tempo ed evitare problemi di parcheggio.

SERVIZI IN FIERA: allestimenti, trasporti, telefoni, banca, bar, ristoranti, vigilanza.

 

 

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
NORD EST FAIR SRL

Via A. Costa, 19 – 35124 Padova
Tel (+39) 049 8800305
Fax (+39) 049 8800944
E-mail
giulia@fierenef.com

www.artparmafair.it

Follow us on Facebook:

https://www.facebook.com/artparmafair/




ARTEGENOVA 2018 – XIV EDIZIONE

Dal 16 al 19 febbraio con ArteGenova la città ospita, per il quattordicesimo anno consecutivo, nello spettacolare padiglione Blu in vetro e acciaio del quartiere fieristico, quattro giorni di mostre, eventi, presentazioni per un’immersione totale nell’arte moderna e contemporanea, da quella già consacrata a quella emergente, con opere capaci di solleticare i collezionisti più attenti e di stimolare l’istinto alla scoperta nei molti appassionati. Circa 150 gli espositori presenti con le opere di oltre mille artisti; un’intera sezione, C.A.T.S. – Contemporary Art Talent Show, dedicata proprio ai talenti emergenti con opere sotto i 5000 euro, con un fitto programma di incontri e performance dal vivo.

Nella scorsa edizione si sono visti in Fiera a Genova più di 20.000 persone tra esperti del settore, collezionisti, appassionati e semplici curiosi, a conferma della doppia vocazione di ArteGenova: da un lato appuntamento irrinunciabile per chi vuole investire nell’arte, dall’altro grande manifestazione di pubblico che ogni anno contribuisce ad avvicinare migliaia di visitatori ai “grandi” dell’Arte Moderna e Contemporanea. Altissimo il livello degli espositori che hanno proposto ai visitatori una selezione raffinatissima di opere dai primi del Novecento fino ai giorni nostri. Si potranno così ammirare opere uniche riunite tutte insieme per l’occasione, alcune dall’inestimabile valore museale a partire da Giorgio De Chirico, Giacomo Balla, Alberto Burri, Carlo Carrà, Agostino Bonalumi, Mario Sironi, Giorgio Morandi, Mario Schifano, Arnaldo Pomodoro, Alighiero Boetti, Paul Jenkins, fino ad arrivare a Christo.

 

In questa edizione sarà presente una selezione di opere di Giacinto Cerone, opere in gesso che trasmettono la drammatica intensità della sua ricerca frenetica su materia e forma, esposte dalla Galleria Lara e Rino Costa Arte Contemporanea.

 

Con uno stand monografico interamente dedicato a Mr. Brainwash, Deodato Arte propone diverse opere uniche su carta e una scultura, alcuni tra i soggetti più significativi di uno degli street artist più richiesti e quotati al mondo.

I lavori dell’artista sono rappresentazioni della società contemporanea, spesso accompagnati da frasi che esprimono messaggi positivi, legati alla ricerca della felicità.

 

Si potranno, inoltre, ammirare le ceramiche di Lucio Fontana databili intorno agli anni ’50, oltre agli ormai famosissimi “Concetti Spaziali” frutto di una selezione della Galleria Tonelli. Non mancherà uno tra gli artisti italiani più apprezzati dal mercato internazionale: direttamente dalla mostra in galleria a Milano, “Fausto Melotti. Sul disegno” sarà esposta una scultura in ceramica del 1955 di insolite dimensioni e rara bellezza, dalla serie delle “Kore”.

 

Per la prima volta una galleria propone, in una manifestazione fieristica, un omaggio ad un maestro dell’Illustrazione, un artista che ci ha accompagnato per circa cinquant’anni dalle pagine di uno dei quotidiani italiani più letti.

Ca’ di Fra’, grazie alla collaborazione con Ezio Colombo, amico dello stesso Francesconi e tra i curatori della mostra spezina, presenterà una mostra di disegni ed acquerelli; arricchita dall’incontro domenica 18 Febbraio alle ore 16 “Luciano Francesconi: un artista al Corriere della Sera”.

 

Punto sull’Arte esibisce in anteprima le opere di Barbara Nejrotti, giovane artista appena accolta in galleria; ci saranno inoltre opere inedite di Matthias Brandes, Claudia Giraudo e dell’artista cileno Federico Infante. Faranno ritorno in fiera i marmi di Jill Höjeberg e i colorati e leggeri turbinii di farfalle della richiestissima artista mondiale Annalù.

 

Un confronto tra diverse personalità artistiche è la proposta della collezione Eugenio Falcioni. Opere di Andy Warhol, dall’intramontabile “Marilyn” al celebre “Campbell’s Soup” che ha consacrato la carriera artistica del futuro re della pop art, al cui fianco si potranno ammirare importanti lavori del maestro Mimmo Rotella, omaggiato per il suo centenario con rari retro d’affiches e dècollages dei primi anni ‘60. Completano il percorso le opere ironiche e provocatorie di Tv Boy, street artist di calibro internazionale. E’ noto alla cronaca per alcuni interventi artistici, tra cui l’ormai celebre Bacio tra il Papa e Donald Trump che verrà esposto insieme da una nuova opera ancora da svelare.

 

ArteGenova, inoltre ospiterà un’esposizione di opere selezionate di Emilio Scanavino, provenienti dalla mostra “Emilio Scanavino. Opere: 1953 – 1986”, inaugurata il 18 gennaio e che si protrarrà fino al 19 febbraio 2018 presso la Galleria CASATI Arte Contemporanea. Una mostra che permette una profonda comprensione del suo linguaggio “a tutto tondo” e del suo percorso tra i diversi ambiti tecnici ed espressivi utilizzati dopo le prime esperienze figurative, frutto di una ricerca mirata a fondare un nuovo repertorio linguistico.

 

Importante è anche la presenza di artisti in crescita nelle valutazioni, crescita che dà ai collezionisti una soddisfacente resa economica. Arte è soprattutto cultura, ma anche investimento dove l’aspetto economico sicuramente non è prescindibile, almeno in una Artefiera, da quello culturale.

 

Pertanto, oltre il piacere di “gustare” circa 7000 opere presenti in esposizione, c’è il piacere di acquistare opere che sicuramente possono dare, nel breve/medio tempo, una resa economica sicuramente superiore, agli investimenti tradizionali, come l’immobiliare e il mercato azionario, che negli ultimi anni hanno accusato perdite considerevoli. Per questo, anche quest’anno non mancherà, come detto in precedenza, Contemporary Art Talent Show, il progetto messo a punto dagli organizzatori di ArteGenova per favorire la produzione artistica e incentivare la conoscenza dei talenti emergenti. In questa edizione saranno presenti circa ottanta realtà tra gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi, con opere dal costo inferiore ai 5000 euro. In quest’ottica Banca Mediolanum, da sempre sensibile all’arte e agli artisti emergenti del panorama contemporaneo, ha deciso di rinnovare la collaborazione con Contemporary Art Talent Show, mettendo a disposizione un premio dal valore di 1000€.

 

ArteGenova, nata dall’esperienza e dalla professionalità di N.E.F., si presenta anche quest’anno con un format ampiamente accreditato dalla fiducia di espositori, investitori e pubblico, coniugando il carattere economico proprio del mercato artistico all’alto livello qualitativo della proposta culturale.

 

Da venerdì 16 a lunedì 19 febbraio

Orari: da venerdì 16 a domenica 18 febbraio dalle 10.00 alle 20.00

Lunedì 19 febbraio dalle 10.00 alle 13.00

 

 

Segreteria organizzativa:

NEF | Nord Est Fair

Via A. Costa, 19 – 35124 Padova

  1. (+39) 049 8800305 – fax (+39) 049 8800944



ArtePadova 2017: comunicato conclusivo

Con 25mila visitatori provenienti dall’Italia e dall’estero, chiude con un bilancio positivo la 28ª  edizione della Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea

La 28ª edizione di ArtePadova si è conclusa dopo quattro giorni con oltre 15.000 opere d’arte esposte al grande pubblico su 28.000 mq di superficie, ma anche visite guidate, talk, premi, mostre personali ed eventi collaterali.

La kermesse ha raggiunto i 25.000 visitatori, chiudendo l’edizione 2017 con un grande successo in termini di partecipazione e confermandosi un appuntamento consolidato del panorama artistico italiano e non solo. Si è infatti registrato un aumento dei collezionisti provenienti da paesi esteri.

È stata un’annata particolarmente buona anche per la soddisfazione dei galleristi, in linea con le notizie che danno un mercato dell’arte che è tornato a crescere.

Nata nel 1990 per mano di Nicola Rossi, attuale Direttore Artistico, tutt’oggi la manifestazione si conferma  essere un importante palcoscenico sia per le correnti più influenti che per quelle emergenti. Giorgio De Chirico, Alighiero Boetti, Piero Manzoni, Lucio Fontana, Piero Dorazio, Franco Angeli e Michelagelo Pistoletto  sono solo alcuni dei grandi maestri che hanno caratterizzato questa edizione.

La kermesse ha dato ampio spazio anche alle nuove scommesse dalle quotazioni sempre più in ascesa, a partire dai già affermati Pablo AtchugarryMichael Gambino e Beatrice Gallori, fino a Leonardo Gambini e Julian T, che hanno consolidato le aspettative di evento attento alle ultime inclinazioni e agli artisti che meglio le rappresentano.

ArtePadova ha inoltre ospitato diverse conferenze, fra cui quella a cura della Camera di Commercio di Padova “Industria+Cultura=INDUCULT“, dedicata al ruolo di industria e cultura.

Anche Banca Mediolanum è stata protagonista di un intervento dal titolo “L’arte di investire“, in cui si è discusso di collezionismo e di mercato dell’arte. Da quest’anno la kermesse ha iniziato una collaborazione con Mediolanum, che ha visto la visita del Presidente Ennio Doris ad omaggiare l’evento nella giornata di sabato.

Come nell’edizione precedente, non è mancato uno speciale riguardo al fumetto come forma d’arte, che ha visto Fabio Civitelli protagonista di una mostra a cura della galleria Ca’ di Frà. Lo “storico” disegnatore di Tex Willer, inoltre, nella giornata di domenica ha presentato il suo primo “Portfolio d’Arte“, edito da Sergio Bonelli Editore.

Grande successo anche per la sezione Contemporary Art Talent Show. Nata nel 2011 e dedicata a gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi che presentano opere d’arte dal costo inferiore ai 5000€, si è nuovamente confermata essere un’importante vetrina per tutte le nuove proposte del panorama contemporaneo.

Anche quest’anno ha istituito il Premio C.A.T. – Contemporary Art Talent, vinto dall’Artista Antonio Gandossi con l’opera dal titolo “Puoi leggere, leggere, leggere“. Al premiato è andato un riconoscimento economico, oltre alla visibilità che da ormai 7 anni questa sezione garantisce.

Quest’anno Contemporary Art Talent Show è stato arricchito dalla prima edizione del Premio Mediolanum, vinto da all’artista Danilo Corsetti con l’opera dal titolo “3X“. Al premiato non solo una ricompensa economica ma anche la visibilità garantita da Banca Mediolanum, che esporrà l’opera negli Spazi dedicati all’Arte della propria sede di Padova.

ArtePadova si conferma quindi essere il trait d’union fra arte e collezionismo, grazie all’offerta artistica multiforme unita all’intensa fruizione del pubblico di appassionati d’arte nazionali e internazionali. I dati confermano la piena riuscita di una formula organizzativa che anche per questa edizione ha investito sulla qualità e sulla varietà delle occasioni di investimento economico, rendendolo fucina sia di abitudini consolidate che di nuove conoscenze rivolte al prodotto artistico.




Premio Mediolanum: vince l’opera “3X”, di Danilo Corsetti

Il vincitore della prima edizione del Premio Mediolanum ha un nome: l’ambito riconoscimento è infatti andato all’artista Danilo Corsetti, con l’opera dal titolo “3X“.

Al premiato non solo una ricompensa economica ma anche la visibilità garantita da Banca Mediolanum, da sempre promotore del prodotto artistico.

L’opera premiata verrà infatti esposta negli Spazi dedicati all’Arte della sede Mediolanum di Padova, dove nei prossimi giorni sarà possibile ammirarla.

Complimenti al vincitore!




Premio CAT 2017: a vincere è l’artista Antonio Gandossi

Si aggiudica la vittoria del Premio C.A.T. l’opera dal titolo:
Puoi leggere, leggere, leggere“, dell’artista Antonio Gandossi.

Di seguito la lista completa dei primi 4 classificati, ai quali andrà un riconoscimento in denaro oltre alla visibilità garantita dall’ormai tradizionale premio dedicato ai talenti emergenti a cui è dedicata la sezione Contemporary Art Talent Show:

1°  classificato“Puoi leggere, leggere, leggere”, di Antonio Gandossi

2° classificato: “Milano Stazione Centrale”, di Tommy Bonicelli

3° classificato: “Monocomo in terra di Siena”, di Pompa Gene

4° classificato: “Corsa coi sacchi”, di Mattu Gianni